NEWS

Decreto Dignità, Google dice no alle inserzioni dei giochi d’azzardo

Pubblicato il

La società ha recepito le indicazioni di legge previste dal Governo

Google ha deciso di interrompere la pianificazione di campagne pubblicitarie delle aziende del gioco d’azzardo sulle proprie piattaforme, recependo così le indicazioni di legge previste dal Decreto Dignità di recente varato dal Governo.
Niente più pubblicità dunque per giochi e scommesse con AdWords, il servizio di advertising che permette di inserire spazi pubblicitari all’interno delle pagine di Google.

“A causa di alcuni procedimenti legali, abbiamo rivisto la nostra policy riguardo il settore del gambling in Italia e, di conseguenza, le pubblicità sul gioco non saranno più permesse in Italia. Questa policy sarà in vigore immediatamente“. E’ questo il contenuto della lettera inviata da Google a tutti gli inserzionisti del settore giochi in Italia, rivelata dall’agenzia specializzata Agimeg.

Google fa poi sapere che gli unici prodotti di gioco consentiti per l’Italia, così come previsto dal Decreto Dignità, sono quelli relativi alle “lotterie ad estrazione differita gestite da entità statali”, come la Lotteria Italia. Google non ammetterà più invece annunci di casinò con sede fisica e di scommesse online. Gli inserzionisti, inoltre, devono essere certificati da Google.
“Se siete licenziatari in altri mercati potete continuare a fare pubblicità sul gioco”, precisa infine la lettera.